L'Esperto Risponde

Share |

Gli esperti di Vernelli Color Service sono a tua disposizione per approfondimenti e consigli sulla scelta giusta di vernici, pitture e prodotti.

COMPILA IL FORM e, prima possibile, un nostro tecnico ti darà indicazioni utili per risolvere il tuo problema e verificare insieme il prodotto migliore da utilizzare.

* Nome e Cognome:
* Chiedi all'Esperto:
* Telefono:
* E-mail:
Newsletter?
AntiSpam code:
* Letto informativa Privacy

 

Di seguito puoi trovare una serie di informazioni utili a domande più frequenti circa alcuni prodotti e la loro applicazione (fonte Sikkens Italia).

Come devono presentarsi i supporti prima di una pitturazione?
Qualsiasi tipo di prodotto verniciante deve essere applicato su supporti adeguatamente preparati, compatti e stabili, privi di parti in fase di distacco, da qualsiasi tipo di umidità residua, per infiltrazione o per risalita capillare.

I colori brillanti e saturi hanno la stessa resistenza di quelli ossidi?
No, i colori che si realizzano con pigmenti “inorganici” (colori ossidi) hanno una resistenza nel tempo superiore rispetto ai colori brillanti, che vengono realizzati con pigmenti di tipo “organico”.

Che differenza di essiccazione c'è tra una pittura alchidica a base di solvente e una pittura in fase acquosa?
Una pittura in fase acquosa asciuga pià rapidamente di una pittura in fase solvente; questo è dovuto principalmente alla differenza di veocità di evaporazione dei solventi utilizzati nella formulazione (acqua / acquaragia).

E' necessario applicare un primer su un supporto nuovo/non trattato?
Un primer (preliminare o imprimitura) svolge molte funzioni che lo strato di finitura non può garantire. Garantisce una buona aderenza, attenua le differenze di assorbimento ed isola le eventuali macchie, permettendo allo strato di finitura di produrre il suo effetto decorativo. Nella maggior parte dei casi, uno strato di finitura non risponde a questi criteri. Esistono diversi primer, ciascuno con le proprie specifiche caratteristiche.

Come è meglio applicare i prodotti di fondo sui supporti murali?
E’ sempre preferibile applicare i prodotti di fondo a pennello, per una maggior efficacia nella penetrazione dei supporti e conseguente uniformità d’assorbimento. L’applicazione a rullo non garantisce una omogenea distribuzione del prodotto, oltre a non fornire una adeguata efficacia per la penetrazione nel supporto; questo potrebbe generare inestetismi sui successivi strati di finitura.

Nell’applicare un rivestimento a spessore colorato, quali accorgimenti devo adottare?
Per l’applicazione sulle facciate, su un intero prospetto da spigolo a spigolo occorre utilizzare materiale appartenente allo stesso lotto di fabbricazione. Nel caso di impiego di prodotti con diversi lotti di fabbricazione, è opportuno mescolare fra loro le varie partite, allo scopo di evitare differenze di tonalità. In caso contrario si potrebbero evidenziare disuniformità cromatiche.

È possibile risolvere i problemi di umidità per risalita capillare dal terreno con l’applicazione di soli prodotti vernicianti?
No, con il solo prodotto verniciante non è possibile, è necessario prevedere la demolizione e il ripristino degli intonaci utilizzando specifici intonaci deumidificanti di tipo macroporoso. In seguito occorre applicare pitture a base calce, prodotti ai Silicati che rispettano la norma DIN 18363 o pitture di tipo acril-silossanico che abbiano un’elevata traspirabilità nei confronti del vapore acqueo.

in facciata sono presenti delle lesioni o fessurazioni, con una normale pittura acrilica le contengo?
No, per il contenimento di cavillature superficiali, derivanti dal ritiro delle malte o di fuga, è necessario prevedere l’applicazione di prodotti di tipo elastomerico. Per altri tipi di fessurazioni dinamico strutturali o di assestamento, è necessario intervenire con la posa di rasature con interposta rete di armatura.

La pittura presente sul supporto si stacca in alcune zone, cosa è meglio fare?
Occorre verificare le cause che hanno generato il distacco: se si tratta di umidità nei supporti, occorre risolvere le cause che le hanno generate; se si tratta di degrado del vecchio ciclo, occorre rimuovere completamente le parti in fase di distacco, prima di applicare il nuovo ciclo di pitturazione.

Le pitture per interno definite “lavabili” quanto sono resistenti alla pulizia?
Innanzitutto per la pulizia di superfici trattate con prodotti lavabili è indispensabile impiegare spugne molto morbide e detergenti neutri che non contengono alcool e/o solventi. In ogni caso l’azione meccanica della spugna può causare un’alterazione dell’aspetto superficiale, in base al tipo di prodotto impiegato.
 


Powered by Mk Media - Sitemap - rss RSS